Il marchio Donna Viola è stato finemente progettato per dar vita ad un’immagine moderna, limpido specchio dell’azienda, in linea con la crescente propensione tesa a rendere il marchio semplice, immediato ed intuitivo.

Il pittogramma è il risultato di una complessa ricerca di astrazione delle lettere D e V (Donna Viola), spinta dall’impulso di presentarsi come una società in crescita che mira ad emergere dal panorama sentitamente tradizionale quanto classico delle aziende vinicole.

D e V diventano due linee che si incastrano alla perfezione creando il profilo di un triangolo aperto, forma universalmente perfetta.

Una scelta geometrica ponderata e ricercata: il triangolo, infatti, tra simboli e miti è stato da sempre presentato come emblema di armonia e proporzione.

Non a caso l’armonia, il rapporto tra i sapori che percepiamo, varietà ed equilibrio di diverse componenti è forse la caratteristica più importante di un vino: l’elemento che differenzia un buon prodotto, da un prodotto eccellente, memorabile. 

Anche l’inclinazione e, quindi, la scelta di realizzare un triangolo con la punta rivolta verso il basso è stata studiata e fortemente voluta per enfatizzare la figura femminile, rappresentata da questa forma geometrica sin dalla notte dei tempi.

L’interruzione del triangolo, infine, ripropone la predisposizione della nostra nuova realtà nell’evadere i confini convenzionati del mondo enologico, enfatizzando il vino nella sua più ampia e complessa accezione.

Le linee che energicamente si intrecciano, generando il marchio, si lasciano percepire nella propria unicità così come nel complesso e con leggeri ed eleganti accorgimenti conferiscono un senso di velocità, modernità e dinamismo.

Il logotipo, invece, nasce dall’utilizzo di un font consolidato, il Futura, emblema del Modernismo.

Leggeri accorgimenti quali l’inspessimento dei profili delle lettere e l’arrotondamento degli spigoli, in linea con il progetto del pittogramma, ne caratterizzano la linea elegante e moderna conferendone la sua principale peculiarità.

Alla struttura immediata e intuitiva del marchio si associano tonalità brillanti e audaci che ben si sposano con il minimalismo della forma, conferendo un’ulteriore sfumatura di creatività.

Si evince, quindi, il profondo studio alla base della creazione del marchio Donna Viola, un progetto a tutto tondo, nel quale l’astrazione affiancata ad accorgimenti formali conferisce allo stesso un carattere forte, energico e dinamico.

Il logotipo, invece, nasce dall’utilizzo di un font consolidato, il Futura, emblema del Modernismo.

Leggeri accorgimenti quali l’inspessimento dei profili delle lettere e l’arrotondamento degli spigoli, in linea con il progetto del pittogramma, ne caratterizzano la linea elegante e moderna conferendone la sua principale peculiarità.

Alla struttura immediata e intuitiva del marchio si associano tonalità brillanti e audaci che ben si sposano con il minimalismo della forma, conferendo un’ulteriore sfumatura di creatività.

Si evince, quindi, il profondo studio alla base della creazione del marchio Donna Viola, un progetto a tutto tondo, nel quale l’astrazione affiancata ad accorgimenti formali conferisce allo stesso un carattere forte, energico e dinamico.

DONNA VIOLA

Donna Viola è l’emblema di un volto fiorito e femminile, un progetto che punta alla valorizzazione di un territorio tanto antico quanto denso di storia che, tuttavia, non cessa di reiventarsi offrendo sogni e prospettive: la Puglia.

Shop Online

Condizioni di Vendita
Resi e Recessi
Privacy Policy
Cookie Policy